Fino a Qui Tutto Bene – Smeg

Genesi 2,1-3

Così furono compiuti i cieli e la terra e tutto l’esercito loro. 2 Il settimo giorno, Dio compì l’opera che aveva fatta, e si riposò…

Mike Trout no!

E varrebbe la pena ricordare, al di là dei 7 HR in 7 partite, che il buon Mike Fucking Trout ha una OPS in carriera di 1.004.

Meglio di lui, negli ultimi 60 anni, solo Barry Bonds!

Siamo testimoni di uno dei migliori giocatori ogni epoca e quasi non ce ne rendiamo conto!

GOAT!

Ho scritto di Albert Pujols più parecchio tempo fa.

Sembrava fosse arrivato il momento di salutare uno dei più grandi slugger della storia di questo gioco.

La corsa ai 700 HR non l’avevo vista arrivare.

La realtà è che, 12 mesi dopo, a 20 giorni dalla fine della regular season, stiamo assistendo a qualcosa di paranormale.

Questo ha, o dice di avere, 42 anni!

Curiosità

La palla del sorpasso ad A-Rod, spiaze, quella dell’HR numero 697, è finita nelle mani di una tifosa che esattamente un anno prima aveva perso il padre.

Molti avrebbero chiesto indietro il cimelio, Albert, oltre a lasciargliela, ne ha autografate altrettante spiegando che “it would mean more to her than me

 Giù il cappello davanti ad una leggenda.

Nei miei sproloqui ho il ricordo nitido di aver tratteggiato Framber Valdez come “un frigorifero che lancia palle curve”

Smeg ha infilato una striscia di 24 quality start, l’ultima delle quali gli é valsa il primo SHo in carriera.

Dal 25 Aprile ad oggi ha lanciato 165.2 inning concedendo la miseria di 43 punti, ERA di 2.34 e FIP a 3.04, a fronte di 157 K.

Se anche voi, come il sottoscritto, siete alla ricerca di una o più ragioni che possano spiegare come sia possibile che anche in questa stagione gli Astros, nonostante l’addio di Correa, gli infortuni ed un gruppo dalla carta d’identità sempre più ingiallita, restino totalmente ingiocabili e favoriti per al AL beh, citofonare a Framberone nostro potrebbe essere una buona idea.

La sua curva è poesia.

Dei 169 K totali lanciati in questa stagione da Smeg 101 sono arrivati con una curveball.

Whiff% al 44%, xWoba a .213, spin rate nel 90 percentile.

Irreale.

Due accenni alle nuove regole, ne parleremo approfonditamente durante il podcast, sperimentate nelle minor e che diventeranno effettive a partire dalla prossima stagione.

Non conta quello che pensate voi, vecchi dinosauri del baseball, né tantomeno quello che credo io.

162 partite sono tante.

In nessuno sport professionistico di mia conoscenza si gioca ogni giorno per 5 mesi.

E’ inevitabile quindi, e ci si dovrebbe sorprendere della lentezza con cui avvengono determinati cambiamenti invece che lamentarsene, vercare modi per velocizzare e rendere più spettacolare e dinamico il gioco.

Quindi ben vengano il pitch clock, le basi più larghe e le limitazioni allo shift.

Purchè si giochi sempre in nove, per nove inning, e vinca la squadra che fa almeno un punto in più dell’avversario.

Perchè nulla di quello che cambia va contro lo spirito di alcunché.

Il baseball resterà tale anche con il nuovo regolamento.

E se questi provvedimenti avvicineranno qualche giovane in più a questo sport, hallelujah motherfuckers.

Non dovesse accadere, ed io sono di questo avviso perché credo che i problemi siano altrove, avremo comunque continuato a vedere il nostro sport per come lo conosciamo.

Una mazza, un guantone ed una palla con 108 cuciture!